Come preparare una tela grezza - Fase n. 2 - L'imprimitura

Come preparare una tela grezza - Fase n. 2 - L'imprimitura

La preparazione della tela per pittura è un processo fondamentale che tutti gli artisti dovrebbero conoscere per avere più confidenza con la superficie sulla quale si lavora in modo da poterla plasmare in base alle proprie necessità

In questo articolo andremo a vedere una delle preparazioni più classiche e tradizionali dalla quale partire per sperimentazioni successive, tramite l’aggiunta di ingredienti che possono migliorare alcuni aspetti.

Stiamo parlando della Imprimitura a Gesso di Meudon e Colla di Coniglio

Il processo richiede più tempo rispetto all'acquisto di tele per pittura industriali ma è una cosa che bisogna quantomeno conoscere per acquisire maggiore consapevolezza. 

Vuoi scoprire come si prepara un imprimitura a base di gesso di Meudon e colla di coniglio?

Iniziamo!

Tutto ciò di cui avremo bisogno sarà:


1. Una tela per pittura già apprettata

Per  conoscere cosa è l'apprettatura di una tela per pittura e come si esegue l'apprettatura di una tela per dipingere, leggi prima questo articolo sull'argomento:
Tutorial imprimitura di una tela grezza - apprettatura - Cerussa Canvas

La tela in questione che andremo ad utilizzare è una tela per pittura in puro lino Cerussa Canvas etichettata con il codice LN003 in fibra grezza naturale.
Che potete trovare nel nostro store sia su telaio che in rotoli.
È possibile utilizzare qualsiasi tipo di tela grezza ma è molto importante che la fibra sia pura al 100% e non abbia impurità o peggio ancora coloranti.

 

 


2. Colla di coniglio

Abbiamo parlato di questo elemento in questo articolo:
Tutorial imprimitura di una tela grezza - apprettatura - Cerussa Canvas

Per riassumere: la colla di coniglio è stata messa in acqua per 12 ore, lasciata gonfiare, sciolta a bagnomaria e stesa per l'apprettata. 
Quest'ultima viene conservata in frigorifero, con l'aggiunta dell'aceto di vino bianco, ottenendo questa gelatina che è possibile continuare ad utilizzarla per qualche settimana.

Colla di coniglio

3. Bianco di Spagna  o Gesso di Meudon

Un carbonato di calcio molto fine, lo preferiamo per le tele rispetto al più famoso “gesso di bologna” in quanto più elastico e quindi più adatto per le tele.

Gesso di Meudon Bianco di Spagna Gesso di Bologna

IL PROCESSO


Sciogliamo la colla a bagnomaria, facciamo attenzione che il processo sia graduato e che non vada assolutamente in ebollizione  in quanto perderebbe tutte le proprietà collanti.

sciogliamo la colla di coniglio per preparare la tela

Dopo aver ottenuto una consistenza molto liquida, mentre la colla è ancora molto calda versiamo il gesso. Versiamolo fino a quando quest'ultimo non riesce più ad andare a fondo, a saturazione.
Mediamente le proporzioni dovrebbero essere di 1 parte di colla e 0,75 di gesso.

Ma consigliamo di provare in modo tale da acquisire una certa consapevolezza ed eseguire il procedimento ad occhio.

Gesso di Meudon Bianco di Spagna Gesso di Bologna

Facciamo attenzione che la  consistenza del composto sia molto liquida,  questo punto è molto importante in quanto si rischiano, nel caso in cui si dovessero raggiungere densità più alte, screpolature dopo la fase di asciugatura.

Manteniamo la temperatura alta, il gesso deve essere sempre caldo e mai a temperatura ambiente, e stendiamo il tutto con una pennellessa.

Noi siamo soliti utilizzare una sola mano abbondante di gesso per le tele in quanto la trama, a nostro avviso, è un elemento estetico costituente della pittura che conferisce vibrazione a quest'ultima, soprattutto quando la stesura è organica e disomogenea come in questo caso.

stendiamo gesso e colla con una pennellessa

Dopo circa 6-7 ore, la tela è pronta per essere carteggiata con una carta vetrata prima più grossolana e poi più fine. 
Ma, come potete intuire, questo passaggio è molto soggettivo e si presta ancora una volta a personalizzazione in base al tipo di pittura eseguita e alla necessità.

carteggiamo la tela per pittura

A questo punto abbiamo quasi terminato.

Abbiamo ottenuto una tela per pittura con imprimitura a gesso e colla di coniglio. Il grado di assorbenza è, però abbastanza alto, quindi questa superficie si presta alla perfezione per tempere all'uovo, tempere grasse eccetera.

Alcuni potrebbero aver bisogno di una superficie meno assorbente per sfruttare appieno le proprietà dell'olio. 
A questo proposito consigliamo di aggiungere un altro strato di olio di lino ed essenza di petrolio oppure un'altra mano di sola colla di coniglio.

Ciò contribuirà a creare uno strato intermedio che allungherà i tempi di asciugatura.

Possiamo anche dare un colore di fondo alla tela. Abbiamo scritto un articolo sul tema, evidenziando i punti di forza di questo procedimento e abbiamo anche eseguito il video su come si stende il colore in maniera veloce, sottile ed omogenea.
Come dare un colore di fondo ad una tela per pittura

 


Per altri tutorial E articoli di invitiamo a seguire il nostro  blog,  a seguirci sui nostri Social e soprattutto sul nostro canale YouTube


Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.